Il progetto SMOM di Formazione Universitaria per Specialisti in Salute Orale, in collaborazione con l’Università di Bangui, nella capitale della Repubblica Centrafricana, parte ufficialmente a marzo del 2020, ma le prime attività di sostegno odontoiatrico, a una popolazione di circa 5 milioni di abitanti che ha solo 12 specialisti in tutta la nazione, e tutti residenti nella capitale, risalgono già al 2010.

In quell’anno, l’associazione Amici per il Centrafrica di Carla Pagani apre nel villaggio di Bouzoum, presso il poliambulatorio della Missione dei Padri Carmelitani, un ambulatorio odontoiatrico che SMOM ha avviato, e nel quale assiste la popolazione locale, che altrimenti sarebbe costretta ad andare a circa 200 Km di distanza per trovare un punto assistenziale. E solo il viaggio costerebbe un mese di salario!

L’obiettivo del progetto attuale è quindi di sostenere il sistema sanitario nazionale con la formazione di 10 specialisti in salute orale ogni anno. Nonostante le difficoltà create dagli attuali odontoiatri che pretendono di monitorare, e di fatto controllano, le selezioni degli studenti e le commissioni di laurea, nel 2020 si sono iscritti 15 studenti di cui 3 donne, nel 2021 hanno seguito altri 10 e al terzo anno ulteriori 7.

Il laborioso progetto, che ha dovuto attendere la fine della guerra civile per poter partire, ha trovato sostegno nella collaborazione con il Ministero della Sanità, l’Università di Bangui, l’8×1000 dell’Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi e dell’associazione Amici per il Centrafrica. E quest’anno, nel 2023, alla conclusione del 3° anno accademico, ha prodotto i suoi primi 10 studenti laureati.

Pino La Corte, uno dei fondatori e parte vitale della SMOM ODV, ricorda che in Burundi, dal 2016 hanno aperto e reso funzionanti 25 ambulatori, portando alla laurea 33 dentisti. “Ma in Centrafrica è impossibile”, dichiara. “Sono troppo primitivi. Quando siamo arrivati, a maggio del 2020, all’Ospedale regionale non avevano un servizio odontoiatrico ma solo una dotazione di due pinze arrugginite e una leva. Ci abbiamo provato, e dopo un anno abbiamo organizzato un laboratorio completo di poltrona reclinabile e tutti gli strumenti, gestito da un nostro specialista laureato in Burundi, stipendiato da noi per 18 mesi. È stato un successo. Per i centroafricani era un fuoriclasse, e alla fine dell’esperienza è tornato in Burundi e si è sposato”.

Ora è importante convincere i dentisti centrafricani a spostarsi nelle province e negli ospedali rurali ma, afferma il dott. La Corte: “I figli di papà non vogliono andare a lavorare fuori, mentre i contadini e il guardiano notturno che si erano iscritti al percorso formativo ce li hanno bocciati. Allora, è stata necessaria una comunicazione: «Voi ci avete chiamato per avere una formazione specialistica e noi stiamo finanziando il progetto, ma c’è qualcuno che rema contro. Siamo venuti per formare 30 odontoiatri, non 4. Tenetene conto». E adesso vediamo come va”.

Intanto, il guardiano notturno, nonostante sia stato bocciato, continua da ripetente, e i formatori lo sostengono. SMOM va avanti come un panzer e ha ordinato le attrezzature per aprire i nuovi laboratori, che con i nuovi professionisti e specialisti, e riuscendo ad evitare le strade minate, potrebbero iniziare ad operare.

Potete sostenre SMOM con l’acquisto di Burro di Karitè e saponi o facendo una donazione.

Simona Valesi

Direttore Responsabile di OlisticNews. Giornalista pubblicista, milanese di nascita e californiana d’adozione, ha scritto per diverse testate italiane e statunitensi. Decisa a opporsi all’informazione denigratoria sensazionalista, volutamente...

Vlog Playlists

Meks Flickr

  • Art Nouveau swallowed up by a profiteer octopus (détail)
  • Capiton
  • Neons
  • Sugar version
  • Corbeille
  • Katia
  • Les anémones
  • Rêverie
  • Un petit peu usurier à ses moments perdus

Meks Social

Collaboratively harness market-driven processes whereas resource-leveling internal or "organic" sources. Competently formulate.

Meks ThemeForest