Lo sciamanesimo è una delle forme di spiritualità più antica del mondo. Non si basa su un sistema di credenze ma sulla Conoscenza, acquisibile solamente attraverso l’esperienza diretta di una realtà invisibile che non può essere percepita negli stati ordinari di coscienza. Lo sciamanesimo è un viaggio nel Piano Spirituale dal quale ha origine il mondo materiale. In questo piano sono accessibili il potere personale, il risveglio delle nostre memorie e intuizioni, dei nostri potenziali e talenti, la guarigione e la saggezza.
Lo sciamano (dal tunguso saman: chi è in stato di estasi) è un intermediario che interagisce e comunica con mondi invisibili. Attraverso rituali antichissimi aiuta la propria gente a vivere in armonia con l’Universo, con i Poteri della Natura, degli animali, delle piante e con gli Spiriti dei Morti.

Ne parliamo con Anatta Agiman, che insegna sciamanesimo da più di 25 anni. Conduce inoltre training nelle aree del Corpo, Sciamanesimo, Emozioni, Autostima, Comunicazione, Relazioni, Sessualità, Tantra, Primal Therapy, Potere Personale, Decondizionamento e Meditazione. Portatrice dell’Inipi, Capanna Sudatoria. Conduce inoltre percorsi di formazione per Facilitatori in tutte le suddette aree.

Ha scritto tre libri, due dei quali dedicati allo sciamanesimo: “La Porta sull’Invisibile” – Ed. Om – e recentemente “Il Dono Della Visione” – Ed.Uno, nonchè un libro sull’Abbondanza: “Money Money Money – L’Abbondanza è un diritto di nascita

Anatta puoi spiegarci cos’è il Viaggio Sciamanico?

Lo sciamanesimo è uno dei più antichi sistemi di conoscenza e trasformazione conosciuto dall’umanità. Caratteristica comune di ogni cultura sciamanica è il Viaggio Sciamanico in una realtà diversa da quella percepita con i sensi normali e a cui possiamo accedere per incontrare i nostri Alleati, Animali di Potere, Guide, ricevendone messaggi e informazioni per portare guarigioni da antiche ferite di eventi e traumi passati, nonché maggiore chiarezza sulla risoluzioni di eventi attuali, portando più consapevolezza al nostro Sé autentico, accrescendo il nostro potere interiore per aiutare e trasformare se stessi, gli altri e la realtà che ci circonda.

Secondo la cosmologia sciamanica esistono diversi piani di realtà, a cui possiamo dare queste classificazioni:

IL MONDO DI SOTTO O INFERIORE – è il reame dove possiamo conoscere, incontrare e comunicare con il nostro Animale di Potere. Corrisponde anche all’odierno reame del Subconscio e dell’Inconscio, là dove dimorano i nostri fantasmi interiori, è il regno delle nostre paure più profonde, delle nostre esperienze dolorose dimenticate, ma che ancora condizionano la nostra vita. Più si va in profondità nei meandri del nostro inconscio (Mondo Inferiore) e si portano in superficie alla nostra consapevolezza tali “zone d’ombra”, più potremo vivere portando luce ai nostri talenti e potenziali.

IL MONDO DI MEZZO, è la realtà non visibile del mondo quotidiano in cui viviamo. É il luogo dove gli sciamani possono andare avanti ed indietro nel tempo, per compiere guarigioni a distanza, per ricevere indicazioni su come intervenire su questioni pratiche e quotidiane.

Il Mondo di Mezzo è anche il reame in cui vivono, oltre gli esseri umani, gli Spiriti della Natura, degli Elementi e di tutto ciò che ci circonda: il mondo del Popolo in Piedi (gli Alberi), dei Mari e Oceani, del Popolo di Pietra (Montagne, Rocce, Cristalli), energie con le quali possiamo interagire per acquisire una maggiore conoscenza dei loro poteri di guarigione e divinazione.

Nel Mondo di Mezzo si possono trovare anche le anime dei defunti ancora “intrappolate” e che hanno bisogno di essere accompagnate per andare nella Luce!

Associato, secondo la concezione moderna, al Mondo del Conscio, Reame della Materia, delle Apparenze e del Corpo Fisico.

IL MONDO DI SOPRA O SUPERIORE, è il Reame in cui si incontrano Maestri, Guide Spirituali, Angeli ed il nostro Spirito Guida, da cui si possono ricevere visioni, messaggi e consigli per la nostra crescita terrena e spirituale. E’ un’esperienza vibratoria di luce che esalta e produce per risonanza quel salto di coscienza necessario per poter interagire con questi spiriti che possono apparire ai nostri occhi con il volto di Esseri di Luce.

Associato, secondo la concezione moderna, al Mondo del Superconscio, Regno delle Ispirazioni, delle Intuizioni e della Creatività, Reame della Saggezza e della Conoscenza Ultima.

Una delle tecniche essenziali per accedere ai diversi “Mondi” o realtà parallele è appunto il Viaggio Sciamanico, nel quale si possono sperimentare incredibili dimensioni di spazio interiore: mentre il corpo si trova in uno stato di totale rilassamento, l’anima viaggia, oltre i cinque sensi, in realtà parallele.

Il mezzo di trasporto per questi viaggi è il suono del Drum (Tamburo Sciamanico) e il Rattle (Sonaglio), il cui battito costante riproduce il ritmo cardiaco umano e delle vibrazioni della Terra, inducendo ad un profondo rilassamento del corpo, nonché ad un rallentamento dell’attività cerebrale, con un cambio di frequenza nei circuiti del cervello che ci aiuta ad entrare in uno Stato Superiore di Coscienza (SSC), propriamente detto Trance.

“Un viaggio non è solo scoprire e visitare nuovi mondi, ma ampliare ed espandere il nostro modo di guardare il Mondo e la realtà”.

Esiste infatti un viaggio al quale possiamo facilmente rivolgere la nostra consapevolezza, senza volare verso luoghi esotici o che non abbiamo ancora visitato, e questo è il Viaggio Interiore, dove una realtà altrettanto vasta – e forse anche di più – aspetta di essere scoperta ed esplorata da noi stessi.

Il Viaggio sciamanico è appunto un viaggio dentro di noi, in quel luogo dove risiede la nostra vera natura, il nostro Vero Sé autentico, non intaccato dal nome, religione, razza, appartenenza politica o famigliare.

Nei “Viaggi Sciamanici” noi riusciamo in modo assolutamente naturale ad abbandonare la nostra parte razionale, scettica, e, imparando ad usare la nostra intuizione, possiamo aprirci ad una visione della realtà e della vita molto spesso a noi ancora sconosciuta o semplicemente dimenticata.

Lo Sciamanesimo ci insegna a guardare proprio con gli occhi del cuore, piuttosto che con quelli della mente, basta essere aperti a sperimentare nuove dimensioni, sia della realtà, sia del nostro stesso essere. E’ la Via del Cuore, la mia Via!

Non è necessario chiedersi se ciò che vediamo, sperimentiamo e viviamo durante questi “viaggi” sia davvero reale oppure se sia solo frutto della nostra immaginazione, che d’altro canto è uno dei più potenti strumenti di conoscenza e creatività di cui l’essere umano dispone e che gli ha oltremodo offerto la possibilità di andare oltre i limiti restrittivi di ciò che ci appare e che si conosce.

Nella visione sciamanica non c’è separazione tra materiale e immateriale, tra visibile ed invisibile, questa separazione è dovuta solo alla limitazione data dai nostri 5 sensi, di fatto esistono diversi livelli di realtà a cui possiamo accedere attraverso differenti livelli vibrazionali e che hanno per noi doni incredibili, nonché il potere di risvegliare il nostro Potere Interiore, i nostri potenziali e talenti creativi.

Comunicare con i mondi paralleli e dello spirito è donato ad ogni essere umano al momento stesso della sua nascita e poi “messo nel dimenticatoio della coscienza”. Si tratta solo di risvegliare questo potenziale e metterlo di nuovo a disposizione per l’evoluzione propria e dell’umanità.

Il Viaggio Sciamanico, pur se compiuto in Stati Superiori di Coscienza, non comporta la perdita della propria consapevolezza, anzi! Semplicemente, attraverso il suono del Drum, veniamo gentilmente guidati in un differente stato di Presenza, che ci aiuta a vivere esperienze fuori dall’ordinario, mantenendo tuttavia la lucidità e la consapevolezza di sé.

Quali sono gli effetti positivi del viaggio sciamanico e come aiuta?

  • Maggiore fiducia nel potere guaritivo spirituale
  • Il cambiamento di alcuni comportamenti cronici, ripetitivi e negativi
  • Potenziamento di energia, eccitazione, vitalità, passione per la vita
  • Accrescimento del proprio potere interiore, della fiducia nei propri talenti e potenziali creativi
  • Maggiore vicinanza e rispetto per la Natura e tutte le forme viventi
  • Nuova connessione e riconoscimento della sacralità della vita e di ogni forma del Creato, visibile e non visibile
  • Maggior rispetto per tutte le nostre Relazioni
  • Un senso profondo di benessere e leggerezza rispetto ai problemi quotidiani
  • Più facilità di osservazione e di applicazione
  • Maggiore consapevolezza del proprio mondo interiore e spirituale, facendo esperienza diretta dei tuoi Alleati spirituali
  • Le percezioni si trasformano in modo radicale, le intuizioni si intensificano, si espande la capacità di “visione” oltre la realtà apparente

Tutto ciò che accade durante il Viaggio Sciamanico è comunque un processo assolutamente individuale, infatti durante l’esperienza siamo indotti a stati superiori di coscienza, che possono essere molto diversi da una persona all’altra.

Anatta puoi parlarci dell’Animale di Potere e dello Spirito Guida?

Nell’antichità gli sciamani, osservando le abitudini di vita e la straordinaria vitalità degli animali, notarono che essi erano in grado di sopportare condizioni di stress, fame e intemperie che sarebbero risultati fatali a qualsiasi essere umano e così decisero di trovare il modo di stringere con loro delle alleanze, attraverso i Viaggi Sciamanici nel Mondo Inferiore.

Sempre secondo la loro conoscenza, ogni essere umano ha già fin dalla nascita, un Alleato Animale che lo protegge da insidie, pericoli e malattie e da adulto, prendendone consapevolezza e stringendo con lui un rapporto personale, può attingere al suo potere.

Gli spiriti degli animali possono venirci in aiuto con il loro potere anche in particolari frangenti della vita, nei sogni o in modi inaspettati, in ogni caso, se non accade in uno di questi modi, possiamo cercarli noi, appunto attraverso i Viaggi Sciamanici.

La ricerca del proprio animale di potere risulta preziosa per individuare e riportare in superficie le proprie risorse interiori ed i propri talenti inespressi. Il Viaggio Sciamanico viene inoltre utilizzato per guarire se stessi, gli altri, per ricevere aiuto, consigli, protezione e attingere al proprio Potere Personale.

Il legame che si crea tra l’individuo e il suo Animale di Potere è molto forte. In ogni momento è possibile invocare lo Spirito del proprio animale e ricevere subito l’aiuto e la medicina di cui abbiamo bisogno.

La connessione con l’Animale di Potere porta grandi benefici, soprattutto da un punto di vista energetico,

e, dopo averlo recuperato, è a lui che ci possiamo rivolgere per chiedere consigli, un messaggio, guarigione.

L’ guida è più spesso un animale selvatico, poiché gli animali domestici possono aver perduto una parte del loro potere naturale durante l’addomesticamento. Possiamo incontrare anche un animale mitico, come la Fenice, l’Unicorno o il Drago. Meglio non approcciarsi con l’idea che se vi piacciono animali in particolare, saranno quelli che vi faranno da guida, perchè non è così. Si può scoprire magari che il nostro animale guida è quello a cui non abbiamo mai pensato o a cui non diamo particolare valore.

Anatta Come avviene un incontro con lo spirito guida, maestri, esseri di luce?

Come spiegavo prima, nella visione sciamanica tutti noi abbiamo un rapporto personale e permanente con un certo numero di spiriti alleati, che abitano il Mondo Inferiore, Di Mezzo e Superiore, per riceverne protezione, messaggi, aiuto e conoscenza.

Nel Mondo Superiore essi possono manifestarsi a noi in vari modi: con le sembianze di Antenati, Maestri, Donne o Uomini di Medicina, Guide spirituali, Esseri di Luce.

Si tratta sempre di esseri evoluti e di anime di pura luce che vivono in uno stato di assoluta “consapevolezza e conoscenza”, libere da qualsiasi limite umano e il cui compito è quello di seguirci e aiutarci nella nostra evoluzione.

Gli Spiriti Guida si relazionano direttamente con la nostra anima, per aiutarci ad elevare la coscienza e ampliare la visione e come tutti gli esseri che si trovano nel Mondo Superiore, esistono ad una frequenza vibrazionale più alta e sottile di quella percepibile dai nostri cinque sensi.

Questo significa che, anche se per noi è difficile parlare con loro, vederli e ascoltarli in uno stato di “coscienza ordinaria”, possiamo tuttavia contattarli in Stati Straordinari di Coscienza, per esempio attraverso il Viaggio Sciamanico nel Mondo Superiore.

L’incontro con il proprio Spirito Guida è sempre qualcosa di estremamente prezioso: è un’esperienza vibratoria di luce, produce per risonanza nella persona che la sperimenta un salto di coscienza e consapevolezza , un’apertura di cuore, mente e spirito a nuove rivelazioni: ciò che non può essere normalmente visto, udito o percepito solo con i nostri cinque sensi, potrà essere sperimentato attraverso il risveglio di qualità sensoriali generalmente non attivate, al di là dei limiti fisici e spazio-temporali.

Anche in questi viaggi, come nel Mondo Inferiore, saremo accompagnati dal suono del Drum (tamburo sciamanico), il cui ritmo costante e ripetitivo, come già sappiamo, induce ad un rallentamento dell’attività cerebrale, producendo delle frequenze che portano a sintonizzarsi con le Onde Alpha e Theta, in cui si ottengono esperienze mistiche e spirituali.

E’ sempre da tenere presente che questi viaggi sciamanici sono atti intenzionali per accedere ad altri piani di realtà, con la precisa volontà di creare un ponte tra il mondo materiale e quello spirituale, tra il visibile e l’invisibile.

Per maggiori informazioni:

Anatta Agiman
anattaagiman@yahoo.comwww.anattaagiman.com
Youtube: Anatta Agiman

 

Gabriella Origano

Direttore Editoriale di OlisticNews, giornalista iscritta all’elenco dei pubblicisti dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia; lavora per anni nel campo delle Digital Graphic Arts per importanti editori e aziende internazionali. Scopre la...

Vlog Playlists

Meks Flickr

  • Emma 04
  • Emma 03
  • Emma
  • Emma 06
  • Emma 01
  • Emma 05
  • Emma 02
  • Nœud pap'
  • Service

Meks Social

Collaboratively harness market-driven processes whereas resource-leveling internal or "organic" sources. Competently formulate.

Meks ThemeForest